CODICE CORSO: I-EF33 LINGUA:

Gestione del Rischio Finanziario

L’obiettivo di questo corso è di fornire ai partecipanti una panoramica completa delle principali metodologie, sia teoriche sia applicate, implementate per l’analisi dei rischi nei mercati finanziari. Il corso si concentra sull’analisi delle serie temporali finanziarie e, in particolare, su: la modellizzazione della volatilità dei rendimenti delle attività finanziarie; l’analisi delle correlazioni tra i rendimenti e del contagio tra attività di diversi tipo; l’implementazione dei modelli a fattori e l’analisi delle componenti principali per l’identificazione di fattori comuni (a determinati tipi di attività, a determinati paesi, e globali). Il corso si conclude con un’analisi degli strumenti di gestione del rischio finanziario di uso comune sia nel mondo accademico sia nel settore privato.

 

In linea con la nostra filosofia di formazione le lezioni saranno molto interattive e avranno contenuto sia teorico sia applicato. Le sessioni teoriche sono affiancate da illustrazioni pratiche in cui il docente chiarisce le limitazioni e i punti di forza di ogni metodologia, nonché i criteri per la scelta e l’implementazione dello strumento di analisi statistica più appropriato per il problema oggetto di studio. Alla fine del corso, i partecipanti saranno in grado di implementare autonomamente le metodologie utilizzate durante il corso nel proprio specifico contesto di ricerca.

Il corso è di particolare interesse per ricercatori e professionisti che operano nelle banche centrali, nelle banche di investimento e nel settore finanziario e assicurativo che desiderano acquisire gli strumenti necessari per condurre autonomamente un’analisi del rischio nei mercati finanziari.

E’ richiesta una conoscenza di base di econometria o statistica. La precedente esperienza con un software statistico faciliterà le sessioni pratiche.

SESSIONE I: MODELLI DI VOLATILITA’

Analisi delle caratteristiche delle serie storiche finanziarie: stazionarietà, autocorrelazione, eteroschedasticità condizionale, valori estremi.
Modellare e prevedere la volatilita’ dei rendimenti finanziari con l’uso di modelli univariati di volatilità condizionale:

ARCH, GARCH, GARCH-in-media
GARCH integrato e RiskMetrics
GARCH asimmetrici per modellare l’impatto asimmetrico degli shocks sulla volatilità
SAARCH, EGARCH, GJR, TGARCH, APARCH
Rappresentazione grafica degli effetti asimmetrici degli shocks sulla volatilità

 

SESSIONE II: MODELLI DI CORRELAZIONI E CONTAGION: MGARCH

Modellare le correlazioni tra mercati e testare gli effetti di spillover di volatilità con i seguenti GARCH multivariati:

modello VECH diagonale
modello delle Correlazioni Condizionali Costanti (CCC
modello delle Correlazioni Condizionali Dinamiche (DCC)

Misure di contagio tra mercati finanziari e test di presenza del contagio in momenti di ordine elevato.

 

SESSIONE III: MODELLI FATTORIALI

Uso del modello a componenti principali per specificare modelli fattoriali statici e dinamici; identificazione di (a) fattori globali, (b) fattori specifici della classe di attività finanziaria e (c) fattori specifici a paesi/aree geografiche in presenza di un numero elevato di serie storiche finanziarie.

 

SESSIONE IV: STRUMENTI PER L’ANALISI DEL RISCHIO

Valore al rischio (VaR) di portafoglio
L’approccio parametrico
L’approccio delle simulazioni storiche
L’approccio delle simulazioni Monte Carlo
Perdita Attesa e Rischio di Coda
Procedere di validazione:

Test di copertura non condizionale
Test di indipendenza

Il corso è previsto a Milano il 6-7 Giugno 2018.

 

SEDE DI SVOLGIMENTO: Hotel NH Milano Macchiavelli ♦ Via Lazzaretto, 5 ♦ 20124 Milano

 

 

 

La partecipazione al corso è soggetta al pagamento della quota di iscrizione di:

 

Studenti*: € 600.00

Assegnista/Specializzando: € 800.00

Università: € 1000.00

Non-Profit: € 1125.00

Commerciale: € 1250.00

 

*Per usufruire dello status “studente” è necessario presentare copia del libretto universitario o un certificato di iscrizione (in carta semplice) all’Università ed essere studenti a tempo pieno. Studenti lavoratori dovranno considerare la tariffa Assegnista / Specializzando.

 

I prezzi si intendono IVA 22% esclusa. L’aliquota IVA non sarà applicata per Enti Pubblici soggetti ad esenzione a norma dell’art. 14 c. 10 della L. 537/93 per la partecipazione a corsi di formazione dei propri dipendenti.

 

La quota di iscrizione include il pranzo, il materiale didattico e una licenza temporanea del software Stata (si consiglia di venire muniti del proprio computer o di chiedere informazioni alla segreteria per l’eventuale noleggio, al momento dell’iscrizione). Dà inoltre diritto ad uno sconto sull’acquisto di una nuova licenza per singolo utente del Software Stata (ad esclusione della versione per Studenti) e sull’acquisto di testi in catalogo Stata Press.

 

L’iscrizione al corso dovrà avvenire tramite lo specifico modulo di registrazione e pervenire a TStat S.r.l. entro il 17 Maggio 2018. Lo svolgimento è condizionato dal raggiungimento di un numero minimo di 5 partecipanti ed un numero massimo di 8.

 

SCADENZA ISCRIZIONE: 17.05.2018.

 


L’iscrizione al corso dovrà avvenire tramite lo specifico modulo di registrazione e pervenire a TStat S.r.l. almeno 15 giorni prima dell’inizio del corso stesso. E’ possibile richiedere il modulo di registrazione compilando il seguente form oppure inviando una mail a formazione@tstat.it


NOME*


EMAIL*


OGGETTO


IL TUO MESSAGGIO


Termini e condizioni*
Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003 - Testo completo



L’obiettivo di questo corso è di fornire ai partecipanti una panoramica completa delle principali metodologie, sia teoriche sia applicate, implementate per l’analisi dei rischi nei mercati finanziari. Il corso si concentra sull’analisi delle serie temporali finanziarie e, in particolare, su: la modellizzazione della volatilità dei rendimenti delle attività finanziarie; l’analisi delle correlazioni tra i rendimenti e del contagio tra attività di diversi tipo; l’implementazione dei modelli a fattori e l’analisi delle componenti principali per l’identificazione di fattori comuni (a determinati tipi di attività, a determinati paesi, e globali).